Mini carrello

  • Non ci sono prodotti nel carrello.
ULTIMA OCCASIONE PER SCONTATO DREAMBOX STILI SVENDITA NEGOZIO
Arte, organizzazione ed espressione personale con Leyla Newman
, Gelsomino Simpson

Segui mentre Leyla Newman racconta la sua transizione dall'IT alla carriera nel design grafico! Durante il suo viaggio, ha scoperto il valore dell'espressione di sé e della terapia nella sua arte. Continua a leggere per imparare il suo metodo stimolante per mantenere viva la creatività e come ottiene un flusso di lavoro ideale con lei DreamBox sistema organizzativo:

 

1. Raccontaci del tuo viaggio creativo! Cosa ti ha spinto a dedicarti alla progettazione grafica e alla creazione di carte?

 

 

La mia prima esposizione all'arte è stata attraverso mia madre. Ha studiato alla School of Visual Arts e alla fine è diventata art director per una grande banca internazionale. Ha anche realizzato il suo sogno di diventare un membro dell'American Watercolor Society e del Salmagundi Club di New York.

Mia madre ha incoraggiato e nutrito la mia creatività sin dalla tenera età. Ho ricordi particolarmente affettuosi delle estati a Cape Cod, quando disponeva le sue tavole da disegno e gli strumenti sul tavolo della cucina. Le sue magiche penne piene di inchiostro di china sono sempre state le mie preferite. Possiedo ancora alcune delle sue penne originali e altri strumenti, il che rende il loro utilizzo oggi ancora più speciale.

Nonostante abbia frequentato la Scuola di Arti Visive studiando Graphic Design/Media Communications, non ho intrapreso la carriera artistica. Invece, ho ottenuto un lavoro in CompuServe, dando il via alla mia carriera nell'IT. Il mio background in graphic design mi ha portato a insegnare a studenti adulti a utilizzare software grafici come Adobe Illustrator. Dopo aver avuto il mio secondo figlio, sono entrata nel settore immobiliare, dove ho poi iniziato a utilizzare le mie competenze grafiche e tecniche per creare loghi, progettare siti Web e materiali di marketing per me e i miei colleghi.

È stato solo quando mi sono trasferito in Inghilterra nel 2013 che sono stato introdotto a Stampin' Up e alla creazione di biglietti con disegni stampati. Stavo esplorando i modi in cui potevo insegnare agli altri che chiunque può essere creativo. La timbratura sembrava essere una soluzione perfetta.

 

2. Ci piacerebbe conoscere la tua trasformazione dello spazio artigianale! Com'era il tuo spazio prima e che tipo di sfide hai dovuto affrontare per organizzare le forniture?

 

Anche se ho avuto la fortuna di avere una stanza libera per chiamare il mio studio, è stato difficile trovare il modo di organizzare tutto come volevo. Mio marito mi è stato di grande aiuto e ha lavorato sodo per far funzionare lo spazio per me. Abbiamo provato diverse configurazioni e anche dopo che ha costruito i cabinet per me, non ha risolto uno dei problemi principali.

Andavo costantemente da un armadio o da un cassetto all'altro per afferrare tamponi di inchiostro, ricariche, pennarelli, blocchi acrilici, una pistola termica, polvere per goffratura, cartoncino - oh mio! È stato pazzesco. Dopo un po', non volevo più preoccuparmi: ho perso il mio mojo! Mi sentivo come se avessi passato più tempo a cercare cose che a usarle effettivamente.

 

3. Come hai sentito parlare per la prima volta di Create Room?

 

ho saputo del DreamBox dopo essermi trasferito nel Regno Unito. Ho incontrato Morag (impiegato di Create Room) online in un gruppo della comunità locale e poiché entrambi avevamo gli Stati Uniti in comune, abbiamo deciso di incontrarci per pranzo. Mi ha parlato del suo lavoro e mi ha portato alcune informazioni e immagini del DreamBox. Abbiamo parlato di come potrei organizzare i miei prodotti nella scatola, ma non riuscivo a "vederlo". Mentre ne stavamo parlando di nuovo, un giorno mi ha inviato delle foto quello di Amy Tangerine DreamBox ed è allora che tutto ha iniziato a scattare. Finalmente sono stato in grado di vedere come conservare alcuni dei miei prodotti. Ma la vera magia è avvenuta quando ho effettivamente ricevuto la scatola. Tutto è andato a posto meglio di quanto avrei potuto immaginare!

 

4. Come ha fatto il DreamBox risolvere le battute d'arresto che hai dovuto affrontare con il tuo vecchio spazio?

 


Seduto davanti al DreamBox di per sé è trasformativo. È come un'esperienza coinvolgente. Non so se è perché è quasi come il suo spazio autonomo o qualcos'altro, ma è solo una sensazione incredibile. È difficile da spiegare a qualcuno che non l'ha sperimentato da solo.

Molte persone dicono che non puoi essere creativo se non sei disordinato. Non posso lavorare in uno spazio disordinato. Mi fa impazzire vedere cose che si rovesciano su un piano di lavoro o che le cose cadano sul pavimento. Uno spazio disorganizzato mi fa solo sentire il caos intorno a me e non aggiunge positività al mio processo creativo - ha l'effetto opposto su di me. Il design del DreamBox rende facile mantenere le cose ben organizzate e a portata di mano in modo che le cose non sfuggano di mano. È ciò che mi ispira a creare ogni giorno!

 

5. Come ha il DreamBox ti ha aiutato a perseguire l'arte e a creare spazio per tutte le cose che ami di più?

 

Il mio studio ha armadi e spazi di lavoro integrati che sono solo in piedi. Il DreamBox originariamente è iniziato come un posto per creare carte e fare alcune illustrazioni nel mio album da disegno. Ora è diventato il mio spazio di lavoro principale per quasi tutto. Il più delle volte, inizio le mie illustrazioni digitali in un programma vettoriale, o anche in Procreate, sul mio iPad e trasferisco i disegni solo quando sono pronto per finalizzare il mio lavoro. Amo lavorare al DreamBox, tanto che non voglio mai lavorare da nessun'altra parte.

Dal giorno in cui ho ricevuto il mio DreamBox organizzato, alla fine ha migliorato il mio flusso di lavoro. Non mi sento perdere il passo nella mia creatività perché non devo fermarmi per trovare qualcosa. Poiché tutto è "pronto per l'uso" in un dato momento, mi ritrovo a passare più tempo a fare le cose che amo.

 

6. Hai sottolineato che l'arte è una rappresentazione visiva del tuo io interiore. Che consiglio dai ai nostri lettori su come esprimere il proprio io interiore attraverso l'arte?


Mentre ero alla Scuola di Arti Visive, ho seguito alcuni corsi di Arteterapia. Creare arte, anche nella sua forma più semplice, è come una terapia. È un'espressione del tuo io interiore - quello che stai provando o pensando. Può aiutarci a far fronte a qualcosa che potremmo attraversare. L'atto di creare è uno spazio ideale per l'autoriflessione e l'esplorazione del proprio io interiore. Può aiutarti a ottenere l'auto-accettazione e a creare fiducia sviluppando amicizie con persone che la pensano allo stesso modo.

Tante volte ho sentito persone dire: "Vorrei poter essere creativo come te" o "Non ho un osso creativo nel mio corpo". Credo che siamo tutti nati creativi. Da bambini, siamo tutti attratti dall'arte e dalla colorazione, dagli scarabocchi e dagli scarabocchi, spesso per comunicare qualcosa che stiamo provando. Esplora quel bambino interiore e siediti in quello spazio una volta al giorno, ogni giorno. È un luogo rilassante ed equilibrante in cui vivi il momento mentre ti immergi nel processo di creazione. Porterà pace e gioia nella tua vita - qualcosa di cui penso abbiamo bisogno di più, specialmente oggi! 

 

 

Ti chiedi dove Leyla ha ottenuto la sua bellissima configurazione di crafting?


Acquista su DreamBox qui!

Puoi trovare altre opere d'arte e design di Leyla sul suo sito web qui!

Preferenze

NAZIONE:

Paese

  • United States
  • United Kingdom
  • Canada
  • Germania
  • Francia
  • Finlandia
  • Irlanda
  • Italia
  • Norvegia
  • Svezia

MONETA:

Valuta

  • GBP
  • EUR